Come importare file VCF e file vCard su iCloud

Come importare file VCF e file vCard su iCloud per importare contatti su iPhone

In questo tutorial ti spiegherò come importare dei file VCF oppure file vCard contenenti contatti della rubrica sul tuo iPhone, grazie ad iCloud.
Se il tuo iPhone è sincronizzato con iCloud, puoi cioè importare un file di contatti VCF oppure vCard su iCloud, e ritrovarti i nuovi contatti magicamente sul tuo iPhone.
Questa importazione si effettua dal sito di iCloud: www.icloud.com

In questa guida ti spiego tutti i passaggi per eseguire l’importazione di un file VCF oppure di un file vCard su iCloud, in pochi semplici passaggi.

Come Importare file di contatti su iCloud

In alternativa puoi sfruttare la sincronizzazione della rubrica di iCloud.

Se hai un Mac puoi importare i file VCF nella app Contatti, come abbiamo visto in precedenza (a patto che iCloud sia attivo anche su macOS). Altrimenti puoi agire direttamente dal browser.

Procedura per importare file vCard su iCloud

  • Apri il tuo browser preferito (di solito  Safari oppure Chrome)
  • collegati al sito iCloud.com
  • esegui l’accesso usando i dati del tuo ID Apple
  • seleziona l’icona Contatti
  • premi sull’icona ingranaggio posizionato in basso a sinistra
  • si aprirà un menu
  • scegli la voce Importazione vCard
  • scegli quindi il file VCF da cui importare i contatti

Verificare di aver importato i contatti su iCloud correttamente

Per verificare che il tuo iPhone abbia i contatti salvati localmente sincronizzati con quelli contenuti nella nuvola iCloud (i server di iCloud), segui i passaggi seguenti:

  • vai nel menu Impostazioni del tuo iPhone
  • seleziona l’icona di iCloud
  • verifica che l’opzione Contatti sia impostata su ON

Come installare Skype su computer Apple

Come installare Skype sul computer Apple

In questo tutorial ti spiegherò come installare Skype sul computer Apple, in modo da imparare a scaricare e installare Skype, la famosa app di messaggistica, molto usata in ambito lavorativo ed aziendale, sul tuo computer con sistema operativo Mac OS.

Skype è un’ottima applicazione di  Microsoft (che funziona tramite Internet con la tecnologia VoiP) per poter effettuare call per colloqui di lavoro, call lavorative tra colleghi per sincronizzare il lavoro dei team, e anche chiamate e scambio di messaggi in chat per svago e divertimento con amici e conoscenti.

Si chiama Skype for Business la versione aziendale di Skype, ottimizzata appunto per usi lavorativi, come appunto riunioni aziendali a distanza, conference calls aziendali, colloqui di lavoro etc.

Come Installare Skype

In questa guida ci soffermeremo su come installare Skype e anche come installare Skype for Business.
Segui attentamente la procedura di seguito che ti spiegherà tutti i passaggi necessari all’installazione di Skype sul tuo computer o smartphone.

Procedura per Installare Skype su Mac

Per installare Skype su macOS, puoi seguire un procedura altrettanto semplice a quella vista per Windows:

 

  • clicca sul tasto Scarica Skype per Mac che troverai al centro della pagina web 

Requisiti per l’installazione di Skype su Mac

I requisiti richiesti per la sua corretta esecuzione sono il sistema operativo aggiornato a macOS 10.9 o una versione successiva,

un processore Intel con almeno 1 GHz (Core 2 Duo) e una RAM da almeno 1 GB.

Inoltre è necessaria l’ultima versione di QuickTime (il programma è già preinstallato “di serie” su tutti i computer Apple ma, nel caso, puoi scaricarlo dal suo sito ufficiale).

  • scarica il file di installazione .dmg dal sito ufficiale di Skype 
  • clicca due volte rapidamente sul file scaricato per poter avviare il programma di installazione di Skype
  • apparirà una schermata dove dovrai trascinare semplicemente l’icona di Skype nella cartella Applicazioni

Skype a questo punto è installato correttamente sul tuo Mac

Come avviare Skype su Mac

Una volta installato il programma Skype sul tuo Mac, segui i passaggi seguentei per poter lanciare il programma Skype sul tuo Mac.

  • clicca sull’icona Launchpad (il razzo) sul dock del tuo Mac
    (il dock è la barra posizionata in basso sul tuo schermo)
  • clicca sull’icona di Skype per far partire il programma

Collegamento e configurazione di Google Chromecast

Collegamento e configurazione di Google Chromecast

scritto da IlMagoDelComputer

In questo tutorial parleremo di Chromecast, una chiavetta HDMI collegabile alla TV, con la quale puoi trasformare la tua vecchia TV in una smart TV, e poter quindi vedere YouTube in TV, oppure vedere foto e video scattati dal tuo telefono sulla TV per condividere i filmati delle vacanze con gli amici oppure condividere documenti di lavoro su un proiettore o una TV.

Chromecast funziona in maniera simile alla Apple TV di Apple, anche la Apple TV di Apple infatti, ti permette di inviare i filmati effettuati dall’iPhone sulla tua TV senza collegamento fisico via filo.
L’Apple TV inoltre ti permette di collegarti all’ iTunes Store di Apple e noleggiare o acquistare films, da vedere direttamente in TV, oppure scaricare videogiochi per poter giocare tramite il telecomando dell’Apple TV oppure tramite un joystick apposito per Apple TV.
Se hai una TV di qualche anno fa (prima che uscissero le Smart TV) puoi facilmente trasformare la tua TV in Smart TV tramite Google Chromecast o Apple TV di Apple.

Con Apple TV oppure con Google Chromecast è veramente facile:

  •  trasmettere contenuti video o solamente audio / brani musicali dal tuo smartphone al tuo televisore

oppure anche

  • trasmettere video dal tuo computer fisso o portatile al televisore.

In questa dettagliata guida per Google Chromecast vedremo diverse procedure:
– come collegare Chromecast alla tua TV
– come configurare Chromecast
– come iniziare ad usare Chromecast
– quali contenuti trasmettere via Chromecast 

Chromecast è una chiavetta HDMI veramente semplicissima da usare, che in pochi passaggi sarà pronta per l’uso.
Google ha cercato di rendere intuitivo e facile l’uso del Chromecast, e non ti occorrerà molto tempo per riuscire a trasmettere il primo video di YouTube oppure il primo video realizzato con il tuo smartphone sulla tua TV.

In questo tutorial ti illustrerò tutti i possibili usi del Google Chromecast, in modo da sfruttare al meglio il dispostivo e conoscere a pieno le sue funzionalità e caratteristiche.

Quali app funzionano con Chromecast ? Cosa puoi inviare alla TV?

Grazie alla tecnologia di trasmissione senza fili, potrai inviare alla TV contenuti di applicazioni come:

  • YouTube (il famoso sito di canali Video)
  • Spotify (il famoso servizio di streaming audio / brani musicali)
  • Netflix (il famoso sito in abbonamento per film e serie TV)Tanto per citarne alcune, in realtà l’elenco delle app è molto più lungo.

In questa guida semplicissima e dettagliata ti spiegherò come collegare la Chromecast alla TV alla porta HDMI della tua tv, come scaricare sul tuo smartphone le app necessarie per la trasmissione video verso Chromecast, e poi la prima configurazione di Chromecast ed infine la trasmissione di brani musicali o di video in TV (dal tuo dispositivo alla TV)

Inoltre nei links correlati ti spiegherò inoltre:
come aggiornare Chromecast
come conoscere la versione del firmware di Chromecast
come aggiornare Chromecast in modo forzato

 

 

 

Come installare Google Chromecast

L’installazione di Google Chromecast è molto semplice.
Essendo una chiavetta HDMI, è necessario semplicemente inserire la chiavetta Chromecast ad una delle porte HDMI della tua TV.

{IMM – PORTA HDMI}

La porta HDMI è una porta di forma allungata trapezoidale che vedi qui in figura.

Per scegliere la sorgente di input del flusso video, sul tuo televisore per prima cosa devi andare nelle Impostazioni e scegliere come sorgente la porta HDMI.
Se il tuo televisore sta prendendo il segnale video dalla TV in diretta oppure da una porta HDMI diversa da quella dove hai collegato Chromecast, (ad esempio una PlayStation o Xbox, dovrai scegliere la giusta porta HDMI dove è collegato il Chromecast e selezionare la porta HDMI corrispondente)

Se la tua TV ha varie porte HDMI si chiameranno ad esempio:
ingresso HDMI1
ingresso HDMI2
e così via

  • accendi la tua TV
  • collega il Chromecast ad una delle porte HDMI della tua TV
  • collega l’alimentatore del Chromecast (presente nella confezione) al Chromecast (porta mini USB)
  • con il telecomando, entra nelle Impostazioni della tua TV
  • scegli l’ingresso video HDMI corrispondente alla porta dove hai collegato il Chromecast

 

NOTA
Se hai acquistato un dispositivo Chromecast Ultra, esso va collegato con l’apposito alimentatore alla presesa elettrica a muro.

  • sul tuo smartphone scarica ed installa l’app Google Home App Google Home

 

SE HAI ANDROID

  • apri il Google Play Store
  • scarica l’app Google Home
  • (devi avere un account Google funzionante. Se hai scaricato almeno 1 app sul tuo smartphone ce l’hai)

    come creare un account Google

SE HAI UN IPHONE APPLE

  • apri AppStore
  • scarica l’app Google Home
  • (devi avere un account Apple funzionante. Se hai scaricato almeno 1 app sul tuo iPhone ce l’hai)

come creare un ID Apple
come funziona iCloud
Guide su iCloud
come usare iCloud

Se trovi difficoltà visita la seguente pagina, per poter scaricare l’app Google Home per il tuo dispositivo

g.co/home/setup

 

  • connetti il tuo smartphone alla rete WiFi di casa (tramite le Impostazioni del tuo smartphone)

  •  Apri l’app Google Home sul tuo smartphone, premendo sull’icona dell’app (appena hai terminato di scaricarla)

Si aprirà la schermata iniziale dell’applicazione Google Home

  • premi il tasto Aggiungi
  • premi poi la voce Configura dispositivo
  • scegli poi la voce Configura nuovi dispositivi

 

CONFERMA DELL’ACCOUNT GOOGLE

  • seleziona ora l’account Google da collegare a Chromecast.

    NOTA
    Se non trovi l’account che vuoi usare, puoi aggiungerne un altro.
    premi OK

CONFIGURARE LA CONNESSIONE BLUETOOTH

SE IL BLUETOOTH E’ ATTIVO
non vedrai questa schermata

  • salta questo passaggio

SE IL BLUETOOTH NON E’ ATTIVO

  • attiva il Bluetooth sul tuo smartphone

    Puoi attivare il Bluetooth dalle Impostazioni del tuo smartphone

oppure

Puoi attivare il Bluetooth sul tuo smartphone direttamente dall’app Google Home.

Puoi scorrere verso l’alto dalla parte inferiore della schermata Home e attivare il Bluetooth.

 

 

CONNESSIONE WIFI DELLO SMARTPHONE

connetti il tuo smartphone alla rete WiFi di casa

SE HAI UN IPHONE APPLE

  • tocca l’app Impostazioni 
  • Wi-Fi.
  • Appare l’elenco delle reti WiFi
  • Connettiti alla rete Wi-Fi che corrisponde al Chromecast.
  • Cerca un nome simile a ChromecastXXXX.b.

 

  • Torna all’app Google Home.
  • Ora il tuo dispositivo dovrebbe essere rilevato.
  • premi Avanti.

 

RICERCARE DISPOSITIVI CHROMECAST CONNESSI DALL’APP GOOGLE HOME

l’app Google Home cerca dispositivi nelle vicinanze che siano collegati e pronti per essere configurati.

Se devi configurare un solo dispositivo:

  • premi Avanti.

Se l’app Google Home trova un elenco di dispositivi:

  • scegli il dispositivo da configurare
  • premi Avanti.

 

 

CONNESSIONE AL TUO DISPOSITIVO CHROMECAST

  • l’app connetterà il tuo telefono al tuo Chromecast in modo che tu possa configurarlo.

 

 

EFFETTUA UNA CONNESSIONE

  • viene stabilita una connessione con Chromecast.

Se sulla TV viene mostrato un codice:

  • tocca Sì.

Se sulla TV non viene mostrato un codice:

  • tocca Riprova
  • scegli la voce Cerca dispositivi.

 

CONTIRUBUISCI A MIGLIORARE IL TUO DISPOSITIVO

  • condividi automaticamente con Google rapporti sugli arresti anomali e statistiche del dispositivo per consentire di migliorare l’esperienza per tutti.
  • Tocca OK

(se il tuo Chromecast ha qualche problema, esso viene segnalato via Internet a google tramite un codice di errore che sarà poi usato dagli sviluppatori informatici per migliorare il prodotto in futuro)

  • In caso contrario, tocca No, grazie.

 

 

 

SCEGLI L’AREA GEOGRAFICA

Se ti viene richiesto dall’app, scegli la tua area geografica.

  • Tocca l’elenco delle aree geografiche 
  • scegli la tua area geografica
  • premi su Continua.

 

SCEGLI LA STANZA DELLA CASA

Scegli in pratica la stanza del tuo appartamento in cui è posizionato il dispositivo Chromecast.

  • Tocca Avanti.

Per creare una stanza personalizzata (ad esempio: Ufficio 2)

  • Aggiungi stanza personalizzata
  •  scrivi il nome della stanza che desideri 
  •  premi Avanti

 

COPNNESSIONE ALLA RETE Wi-Fi

  • se ti stai connettendo tramite Ethernet
  • vai al passaggio 16. Seleziona la rete Wi-Fi da collegare al dispositivo.
  • Tocca Avanti.

 

 

  • Se hai selezionato una rete Wi-Fi dall’elenco, ti verrà chiesto di inserire la tua password Wi-Fi. Tocca Connetti. La rete verrà memorizzata nell’app Google Home per la configurazione di altri dispositivi. Se preferisci non memorizzare la rete nell’app Google Home, deseleziona l’opzione Usa questa rete Wi-Fi per configurare altri dispositivi in futuro.

Se hai selezionato Altra rete Wi-Fi, dovrai inserire manualmente il nome della rete e la password e selezionare la modalità di sicurezza che usi per la rete.

 

  • Ethernet: segui i passaggi per la configurazione tramite Ethernet. 

 

 

Collega Chromecast:

  • Chromecast usa il tuo account Google per personalizzare la tua esperienza.  Tocca Continua.

 

Schermata di riepilogo:

  • contiene un riepilogo degli elementi configurati. Puoi scegliere di configurare altre funzionalità. Tocca Avanti quindi Continua.

 

 

Scopri come trasmettere i contenuti:

  • scegli un clip di esempio per scoprire come trasmettere contenuti oppure tocca   Ignora tutorial.  
  • La configurazione è stata completata correttamente. Hai finito. 

 

Iscriviti per ricevere email:

  • ricevi suggerimenti e scopri nuove funzioni grazie agli aggiornamenti via email relativi al tuo dispositivo e all’Assistente Google. Tocca Iscriviti.

 

 

 

Come collegare Chromecast alla TV senza una porta HDMI

Rispondo immediatamente a queste tue domande dicendoti che esistono in commercio dei convertitori HDMI che permettono di convertire una porta VGA o SCART in una HDMI sulla tua TV.

In generale, Chromecast supporta anche questi convertitori, a patto però che questi siano dotati della protezione HDCP.

Questa sigla sta per High-Bandwith Digital Content Protection,

cioè protezione alla pirateria digitale; di conseguenza, se vuoi utilizzare un convertitore HDMI,

non ti assicuro il corretto funzionamento di Google Chromecast.

Inoltre, se l’HDMI sulla tua TV non supporta l’HDCP, ti risulterà inutilizzabile anche in questo caso.

 

 

La rete WiFi per il Chromecast

 

  • Per Chromecast (prima generazione), la connessione a una rete Wi-Fi 802.11 b/g/n (2,4 G).
  • Per Chromecast, la connessione a una rete Wi-Fi 802.11 b/g/n/ac (2,4/5 G).
  • Per Chromecast Ultra, la connessione a una rete Wi-Fi 802.11 b/g/n/ac (5 G).

 

CONCLUSIONI SULLA CONFIGURAZIONE DI Google Chromecast

 

Per configurare Chromecast, devi utilizzare l’app Google Home.

Google Home è un’applicazione di Google necessaria per configurare i dispositivi Chromecast, Nest e tutti quelli supportati per il funzionamento con Google Assistant.

 

Come rimuovere un dispositivo Bluetooth su Windows 10

Come rimuovere un dispositivo Bluetooth su Windows 10

scritto da IlMagoDelComputer

In questo semplicissimo tutorial per principianti ti spiegherò come rimuovere un dispositivo Bluetooth su Windows 10, praticamente come rimuovere l’associazione del dispositivo Bluetooth al computer.
Rimuovere l’associazione Bluetooth al computer ti sarà utile se devi associare il dispositivo Bluetooth ad un altro computer o smartphone nel tuo appartamento.
Se un dispositivo Bluetooth risulta associato ad un computer, magari potrebbe non funzionare su un altro computer o smartphone prima di rimuovere l’associazione dal dispositivo precedente.

Sui dispostivi Apple ad esempio, puoi associare le cuffie AirPods all’iPhone e al Mac, ma poi quando le devi utilizzare, prima di utilizzarle devi Connettere le cuffie all’iPhone o al Mac per farle funzionare sul dispositivo che vuoi tu.
Visita per maggiori informazioni sul mondo Apple: www.melatutorials.it

TUTORIAL CORRELATI:
come funzionano le AirPods
come funziona iCloud
come creare un ID Apple

 

Come rimuovere un dispositivo Bluetooth su Windows 10

Ecco la procedura per rimuovere un dispositivo Bluetooth su Windows 10

  • apri il menu Start di Windows
  • clicca sul pulsante Impostazioni (ingranaggio) sulla parte laterale sinistra del menu
  • scegli la voce Dispositivi
  • scegli la voce Bluetooth e altri dispositivi

 

  • scorri in basso sulla pagina

Apparirà una lista di tutti i dispositivi Bluetooth associati al computer

Per rimuovere un dispositivo Bluetooth:

  • clicca sul nome del dispositivo Bluetooth nome per selezionarlo
  • clicca sul tasto Rimuovi
  • clicca ora sul tasto Si per confermare la rimozione

Impostazioni avanzate dei dispositivi Bluetooth su Windows 10

In questo paragrafo ti parlerò di alcune impostazioni avanzate per i dispositivi Bluetooth che sono presenti nel pannello Bluetooth e altri dispositivi di windows 10.
Puoi essere utile approfondire le procedure di associazione e rimozione dell’associazione Bluetooth su Windows 10, e conoscere queste opzioni di rilevamento (auto-detect) dei dispositivi Bluetooth su Windows 10.

 

  • apri il menu Start di Windows
  • clicca sul pulsante Impostazioni (ingranaggio) sulla parte laterale sinistra del menu
  • scegli la voce Dispositivi
  • scegli la voce Bluetooth e altri dispositivi
  • scorri fino alla parte inferiore della pagina
  • clicca ora sulla voce Altre opzioni Bluetooth

 

Si aprirà una nuova finestra chiamata Impostazioni Bluetooth

opzioni bluetooth
  • scegli la tabella Opzioni

Troverai qui varie opzioni:

 

Consentire ai dispositivi Bluetooth di trovare questo PC:

Se lavori in un luogo pubblico come una biblioteca o aeroporto oppure un ufficio, o comunque un luogo dove ci sono altri dispositivi Bluetooth come telefoni smartphone e computer,  se vuoi non far vedere il tuo computer a questi dispositivi Bluetooth, non mettere il check nel checkbox.
I dispositivi Bluetooth nei paraggi non vedranno il computer.

 

Avvisami quando un nuovo dispositivo Bluetooth desidera connettersi:

Questa opzione è per essere attivati, nel caso in cui un dispositivo Bluetooth richieda la connessione al computer.

 

Mostra l’icona Bluetooth nell’area di notifica:

Questa opzione è per impostare visibile l’icona del Bluetooth in modo da tenere sempre sotto controllo i dispositivi connessi al computer.

Come funziona iCloud

Come funziona iCloud 

scritto da IlMagoDelComputer

In questo articolo ti parlerò di iCloud, il servizio di cloud computing offerto da Apple a tutti gli utenti che creano un ID Apple da dispositivo iPhone, iPad o Mac.

Come funziona iCloud ?

iCloud è un servizio offerto da Apple che offre:

  • una casella di posta elettronica, con estensione @icloud
  • una casella di spazio su server gratuita di 5 GB (estendibili) per poter salvare il backup del dispositivo collegato all’account
  • una casella di spazio chiamata iCloud Drive, compresa nella casella di spazio dedicata all’utente, che rappresenta una cartella condivisa online
    In questa cartella condivisa online (iCloud Drive) è possibile salvare documenti da smartphone e lavorarci dal Mac e viceversa.
    In pratica è possibile accedere a questa cartella da tutti i dispositivi collegati con lo stesso Apple ID.
    Questo significa che puoi aprire e modificare i documenti salvati nella cartella iCloud Drive da iPhone, iPad o da Mac

Per maggiori informazioni puoi anche approfondire l’argomento iCloud:
come funziona iCloud
come funziona iCloud Drive
come creare un ID Apple
come creare un account Apple (Apple ID)

Quindi in sintesi, iCloud è un servizio nato sull’esperienza del servizio a pagamento MobileMe, e permette agli utenti di fare un backup online dei propri dispositivi su server Apple, collocati nei datacenter di iCloud.

iCloud funziona grazie ad Internet e grazie ai potenti datacenters di Apple dislocati in tutto il mondo.
I dispositivi Apple si collegano ad Internet quando sono collegati sotto rete WiFi, e copiano i dati dell’utente come Contatti, Note, Calendari e Foto sui server di Apple di iCloud, che sono accesi 24 ore su 24.
In questo modo l’utente ha una copia di riserva dei dati salvata sui server Apple.
In caso di furto, smarrimento, o malfunzionamento del proprio iPhone o iPad, è possibile recuperare tutti i dati salvati su iCloud su un nuovo dispositivo.
Per nuovo dispositivo intendo un nuovo iPhone acquistato da negozio oppure un iPhone usato e ripristinato (svuotato completamente) tramite l’operazione di Ripristino.
L’operazione di Ripristino dell’iPhone è l’operazione con cui tutti i dati vengono cancellati e il telefono si può poi cedere ad un altra persona che poi inserirà il proprio account Apple (ID Apple).

iCloud aiuta gli utenti a mettere al sicuro i propri dati ed avere una copia di riserva.

Puoi leggere su questa pagina che ti ho linkato i migliori tutorial su iCloud e iCloud Drive:
come funziona iCloud 
come funziona iCloud Drive

In questo articolo comunque approfondiremo tutti gli aspetti e dettagli di come funziona iCloud e come funziona iCloud Drive (la cartella condivisa).

 

Backup dell’iPhone su iCloud o backup dell’iPhone su iTunes ?

Prima della nascita di iCloud, il backup dell’iPhone si poteva fare solo in locale sul computer tramite il programma iTunes di Apple.
iTunes è in grado di fare una copia di riserva dei dati di iPhone o iPad all’interno del computer, in un file chiamato file di backup.
Il file di backup dell’iPhone non è apribile liberamente dall’utente per visualizzarne i contenuti.
Questo file viene gestito da iTunes.

Per fare un backup dell’iPhone tramite iTunes basta collegare l’iPhone al computer con il cavo bianco in dotazione (USB).
Il programma iTunes è molto veloce nell’effettuare il backup dell’iPhone.
iTunes è scaricabile gratuitamente sia su pc Windows che su Mac.
Su computer Mac è già pre-installato al momento dell’acquisto.

Se un utente non ha un computer, allora può fare il backup del dispositivo su iCloud (sui server online di Apple), quando è collegato alla rete WiFi.

 

Come impostare iCloud

In questo articolo vedremo come funziona iCloud anche dal lato iPhone o iPad.
Ossia vedremo come impostare quali dati salvare su iCloud:

  • Contatti della rubrica,
  • Note salvate sul telefono,
  • Promemoria,
  • appuntamenti del Calendario dell’iPhone,
  • messaggi,
  • Foto e Video etc

Nelle Impostazioni di iPhone, sotto la sezione iCloud, ci sono una serie di interruttori per decidere quali dati l’utente può salvare sui server di iCloud.
Sempre da questa sezione c’è il pulsante per far partire la copia dei dati (eseguire il backup) chiamato Esegui backup.

Il funzionamento di iCloud è abbastanza semplice una volta capito.
fare il backup su iCloud è molto semplice e una volta attivato la prima volta, viene eseguito in automatico quando il dispositivo è collegato alla rete WiFi e quando ha carica di batteria sufficiente.

 

Come funziona iCloud su iOS (iPhone e iPad)

Sul tuo iPhone è possibile configurare iCloud dalle Impostazioni del tuo iPhone.
In pratica puoi scegliere nel dettaglio quali dati verranno salvati sui server Apple nella casella dedicata a te.
Hai a disposizione 5GB gratuiti e se ti occorre più spazio puoi estenderlo noleggiando un piano di archiviazione aggiuntivo.

Quando crei un account Apple per la prima volta dal dispositivo, Apple ti riserva una casella di 5 GB gratuita, per poter effettuare il backup dei tuoi dati.
Questo spazio è di solito sufficiente per salvare Contatti, Appuntamenti di Calendario, Note, Promemoria e documenti salvati su iCloud Drive.

Per le FOTO ti consiglio di salvarle sul tuo computer.

Se non hai un computer, allora sarai costretto ad utilizzare iCloud per salvare una copia di backup delle tue foto.
In questo caso non credo ti bastino i 5 GB gratuiti offerti da Apple.
Foto e video occupano molto spazio di memoria su disco.
E’ comunque possibile noleggiare spazio aggiuntivo sul server di iCloud con questi prezzi:

  • 50 GB di spazio a 0,99 euro al mese
  • 200 GB di spazio a 2,99 euro al mese
  • 2 TB di spazio a 9,99 euro al mese

 

  • apri l’app Impostazioni (simbolo di un ingranaggio) sul tuo iPhone
  • premi sul tuo nome (nella parte in alto della schermata) per accedere alla sezione relativa  al tuo ID Apple.
  • premi sulla voce iCloud.
  • Imposta da OFF a ON tutti gli interruttori  che desideri, a seconda dei dati che vuoi salvare sul server online di iCloud

 

Procedura per i dispositivi con versione iOS più vecchia (precedente alla iOS 10.3)

  • apri l’app Impostazioni
  • premi sulla voce  iCloud
  • premi ora sulla voce Archivio

 

Come vedere lo spazio occupato dalle app su iCloud

Puoi utilizzare iCloud sul tuo dispositivo iOS anche per saperne di più sullo spazio occupato dalle app su iCloud, potendo inoltre gestire tale spazio ed eventualmente aumentare lo spazio di archiviazione.

  • apri l’app Impostazioni (simbolo di un ingranaggio).
  • premi sul  tuo nome
  • poi premi sulla voce iCloud.
  • premi ora sulla voce Gestisci spazio

Sono mostrate in questa schermata informazioni circa lo spazio occupato dalle applicazioni.

Come liberare spazio su iCloud 

In questa schermata potrai visualizzare l’elenco completo delle app che hanno accesso al servizio di backup e controllare lo spazio occupato facendo tap sulle singole voci.

Per liberare dello spazio sulla tua casella iCloud

  • fai tap sulle voci relative alle app con dati da cancellare
  • fai poi tap sulla voce Elimina documenti e dati.

 

Piani di archiviazione di iCloud

Per aumentare lo spazio di archiviazione puoi poi premere sulla voce Modifica piano di archiviazione.

I piani di archiviazione e relativi prezzi di iCloud sono i seguenti:

  • 50 GB di spazio a 0,99 euro al mese
  • 200 GB di spazio a 2,99 euro al mese
  • 2 TB di spazio a 9,99 euro al mese

 

Come funziona iCloud tramite browser

E’ possibile accedere dal browser alla casella di iCloud.
Tramite browser è possibile visualizzare i dati salvati su iCloud come ad esempio:

  • Rubrica contatti salvati su iCloud
  • Appuntamenti del Calendario dell’iPhone salvati su iCloud
  • Note salvate su iCloud
  • Promemoria salvati su iCloud
  • Email dell’indirizzo email @iCloud
  • Documenti e file salvati su iCloud Drive
  • Foto scattate con l’iPhone e salvate su iCloud in copia

Documenti di Pages, Numbers e Keynote salvati su iCloud

All’inizio non era possibile visualizzare alcuni dati dal browser, mentre ad oggi l’interfaccia di iCloud che vedi qui sopra è completa e ti permette di visualizzare tutti i dati salvati nella tua casella iCloud.
In particolare è molto utile leggere:

  • CONTATTI se hai perso il cellulare o te l’hanno rubato o ha smesso di funzionare
  • FOTO se ne hai salvato una copia su iCloud e non hai a portata di mano il cellulare
  • iCLOUD DRIVE per leggere documenti salvati nella cartella condivisa

Per accedere ad iCloud tramite browser dal computer è molto semplice:

  • apri Safari dal tuo Mac oppure Edge o Internet Explorer se usi Windows
  • scrivi www.icloud.com nella barra degli indirizzi
  • premi il tasto Invio / Enter  dalla tastiera

Effettua l’accesso alla casella di iCloud tramite le tue credenziali del tuo ID Apple.

  • premi poi il pulsante Freccia per accedere

    ACCESSO CON AUTENTICAZIONE A DUE FATTORI
    Se il tuo account iCloud è protetto anche dall’autenticazione a due fattori, il server Apple ti invia un codice di accesso sul tuo iPhone.

– inserisci il codice nelle caselle richieste sulla pagina web di iCloud

 

Dati che puoi vedere su iCloud tramite il sito www.icloud.com

  • Mail: tramite questo pulsante puoi accedere al tuo account di posta elettronica iCloud;
  • Contatti: questa voce ti permette di per accedere a una schermata nella quale puoi visualizzare l’elenco completo dei tuoi contatti;
  • Calendario: puoi avere accesso al tuo calendario e vedere tutti i tuoi appuntamenti, tramite una comoda interfaccia Web;
  • Foto: ti permette di visualizzare e gestire via Web tutte le foto presenti nella memoria del tuo dispositivo;
  • iCloud Drive: ti permette di visualizzare e gestire via Web tutti i documenti che occupano la memoria del tuo dispositivo;
  • Note: questo pulsante ti permette di accedere e gestire tutte le note che hai scritto sul tuo dispositivo iOS;
  • Promemoria: questa è la sezione giusta per visualizzare e gestire via Web i tuoi promemoria;
  • PagesNumbers, Keynote: queste voci ti permettono di utilizzare le versioni Web delle applicazioni pensate per la produttività presenti nei dispositivi Apple;
  • Trova Amici: ti permette di accedere alla versione Web del servizio pensato per localizzare altri amici in possesso di un dispositivo Apple;
  • Trova iPhone: ti permette di accedere alla versione Web del servizio pensato per ritrovare i tuoi dispositivi smarriti;
  • Impostazioni: accedi a questa schermata se hai bisogno di gestire le impostazioni del tuo ID Apple oppure aumentare lo spazio di archiviazione di iCloud.

Se hai effettuato l’accesso a iCloud via Web tramite un PC che non è il tuo, ricordati di uscire dall’account, una volta terminato l’utilizzo del servizio. Per farlo,

fai clic sul tuo nome utente e poi sulla voce Esci.

 

Creare un ID Apple 

Al fine di poter utilizzare iCloud è necessaria la creazione di un account Apple, alla fine della creazione di un ID.

Al fine di poter utilizzare il tuo nuovo dispositivo iOS, dovresti comunque avere già provveduto alla creazione di un account con ID Apple.

Qualora così non fosse, posso indicarti come procedere.

  • Per creare un ID Apple la prima cosa da fare è recarti sul sito Internet ufficiale di Apple facendo clic su Gestione ID Apple. 
  • Dovrai poi compilare il modulo di registrazione che vedrai presente a schermo e, una volta che avrai riempito i campi di testo obbligatori, premere sul pulsante Continua.
  • In seguito dovrai confermare la tua identità facendo clic sul link che ti sarà stato inviato via email.
  • Se desideri che ti indichi passo per passo la procedura per la creazione di un ID Apple,

puoi dare una lettura alla mia guida completamente dedicata all’argomento. Tieni inoltre presente che la procedura di creazione di un ID Apple può essere facilmente eseguita anche direttamente tramite il tuo dispositivo Apple, oltre che da browser Web.

Infine ti segnalo che è possibile effettuare la registrazione ai servizi Apple, con lo scopo di creare il tuo ID Apple, anche tramite il software iTunes disponibile per Mac e Windows.

Su Mac, iTunes è già presente in quanto preinstallato; su Windows dovrai scaricando cliccando qui.

Per creare un ID Apple da iTunes è sufficiente premere sulle voci AccountAccedi… e

infine sulla voce Crea un nuovo ID Apple.

Una volta che avrai completato la creazione del tuo ID Apple potrai incominciare a utilizzare iCloud.

 

 

 

Come funziona iCloud su Mac

Come anticipato all’inizio di questa guida, iCloud è disponibile su più dispositivi, permettendoti di sincronizzare dati, documenti, backup e foto, rendendoli poi accessibili su PC Windows e Mac.

Vediamo quindi insieme, tramite una procedura passo per passo, come utilizzare iCloud su Mac.

La prima cosa da fare è attivare il servizio su Mac.

Per farlo,

  • clicca sull’icona della lente di ingrandimento situata in alto a destra per attivare la funzionalità Ricerca Spotilight.

 

  • Digita quindi preferenze di sistema nel campo di testo che vedrai a schermo.
  • Fai poi doppio clic sul risultato della ricerca (simbolo di un ingranaggio)
  • e poi fai clic sulla voce iCloud che vedrai nella finestra che si aprirà.
  • Potrai così accedere alla schermata di iCloud su Mac e verificare quali voci desideri siano sincronizzate.

 

ti basterà mettere un check vicino alle voci presenti nella schermata di iCloud (Contatti, Preferiti, Foto, Calendario, ad esempio).

Se desideri saperne di più sui dati sincronizzati e sullo spazio rimanente su iCloud

  • ti basterà fare clic sulla voce Gestisci… che puoi trovare situata in basso a destra.

Per confermare la sincronizzazione dei tuoi dati di iCloud con le rispettive applicazioni di MacOS ti basterà semplicemente chiudere la finestra di iCloud.

Se invece vuoi visualizzare tutti i dati archiviati su iCloud Drive,

  • avvia a questo punto il Finder (simbolo di una faccina)
  • fai clic sulla voce iCloud Drive che trovi nella barra laterale di sinistra.

Potrai visualizzare tutti i documenti sincronizzati in cloud.

 

 

Come funziona iCloud su computer con Windows

  • Puoi utilizzare iCloud anche su Windows, sincronizzando i tuoi dati online per averne accesso anche su un PC dotato del sistema operativo Microsoft.
  • Per farlo, e al fine di vedere nel dettaglio il funzionamento di iCloud su Windows,
  • dovrai scaricare e installare il client desktop sul tuo computer. Recati quindi al sito Internet ufficiale di iCloud e
  • premi sul pulsante Scarica.
  • Una volta che avrai terminato il download del file eseguibile, fai doppio clic su di esso per eseguirne l’installazione.
  • Attieni poi alla procedura di configurazione e installazione guidata al fine di portare a termine l’installazione del software su PC.
  • Dovrai inoltre effettuare il login inserendo i dati di accesso relativi all’ID Apple che hai creato in precedenza.
  • Arrivati a questo punto, apponi il segno di spunta in corrispondenza delle voci che visualizzi a schermo (iCloud Drive, Foto, Segnalibri) per sincronizzarle e aver accesso ai dati anche tramite il tuo PC.
  • Se desideri avere accesso ad alcune personalizzazioni per iCloud,
  • premi sulle voci Opzioni in corrispondenza della dicitura Foto e Segnalibri.

TUTORIAL CORRELATI:
come funziona Google Drive
come funziona OneDrive

 

Come cambiare carta di credito su iTunes

Come cambiare carta di credito su iTunes

scritto da IlMagoDelComputer

In questa guida vedremo come cambiare carta di credito su iTunes, ossia come modificare i dati di pagamento all’interno dell’ID Apple che usi per scaricare applicazioni, per comprare musica su iTunes e per gestire il tuo account iCloud.

TUTORIALS CORRELATI:
come creare un ID Apple
come funziona iCloud
come funziona iCloud Drive

Per maggiori informazioni sul mondo Apple visita il sito MelaTutorials.it per i migliori tutorials sul mondo della mela.

Se devi modificare la tua carta di credito ricaricabile che hai inserito nel tuo account Apple perché l’hai smarrita oppure è scaduta oppure la vuoi sostituire con un’altra che abbia i fondi, in questa guida ti spiegherò tutti i passaggi per la modifica delle informazioni di pagamento sull’account Apple (ID Apple).

In questi ed altri molti casi ti occorrerà effettuare l’accesso al tuo account Apple da smartphone o da computer, per poter cambiare appunto le informazioni sul metodo di pagamento, all’interno dell’account Apple.

Per poter acquistare app, musica, giochi, o noleggiare film su iTunes, è necessaria una carta di credito valida.
La carta di credito nell’account Apple deve essere sempre valida e non scaduta per poter funzionare correttamente e permetterti di scaricare contenuti multimediali sul computer, l’iPhone o l’iPad.
Vediamo subito come fare per poter come cambiare carta di credito su Apple Store, e come aggiornare la carta all’interno dell’account.

 

Come cambiare carta di credito su iTunes su Windows

Se non sai come cambiare carta di credito su Apple Store ed utilizzi Windows, tutto quello che devi fare è

  • lancia il programma iTunes cliccando sulla sua icona presente sul desktop

{IMM – ITUNES PER WINDOWS}

  • clicca sulla voce iTunes Store collocata nella barra laterale di sinistra.
  • clicca sul tuo indirizzo di posta elettronica visualizzato in alto a destra ed effettua l’accesso allo store online di iTunes digitando i dati del tuo ID Apple

{IMM – ACCOUNT DI ITUNES A DESTRA}

  • Clicca quindi sul pulsante Modifica dati di pagamento presente nella schermata che si apre
  • compila il modulo che ti viene proposto per inserire le informazioni sulla tua nuova carta di credito
  • clicca sul tasto Operazione completata (in basso a destra) per salvare i cambiamenti effettuati

Come cambiare carta di credito su iTunes su Mac (Apple)

Se utilizzi un computer Apple con sistema operativo Mac OS X  hai già installato iTunes di default nel sistema.
Oltre ad iTunes, hai anche il Mac AppStore per acquistare / scaricare programmi per computer dallo store delle app.
Puoi usare uno degli programmi a piacere per poter cambiare i dati di pagamento memorizzati nel tuo account iTunes.

  • basta avviare App Store tramite la sua icona presente nella barra dock
  • cliccare sulla voce Store della barra dei menu (quella in alto)
  • selezionare Visualizza il mio account (indirizzo@email.com) dal menu che compare

{IMM – ACCOUNT ITUNES SU ITUNES}

  • accedi quindi ad Apple Store digitando i dati del tuo account Apple (Apple ID) nella finestra che si apre

Una volta effettuato l’accesso

  • clicca sulla voce Modifica posizionata di fronte alla dicitura Informazioni sul pagamento per poter modificare i dati della tua carta di credito