app per hashtag instagram



app per hashtag instagram

Migliori app per hashtag Instagram

Molto probabilmente, ti sarai accorto che, per avere successo sui social, e più in particolare su Instagram, non basta pubblicare foto belle.
Certo, uno scatto ben realizzato è alla base di ogni tecnica per aumentare i follower che si rispetti.
Da solo, però, potrebbe non sortire gli effetti sperati.
Una delle migliori strategie per avere successo, è quella di utilizzare gli hashtag giusti, ovvero quelle parole interattive che trovi evidenziate in blu sotto i post e che sono precedute dal cancelletto.
Proprio per questo motivo, oggi ti parlerò delle migliori app per hashtag Instagram.

Devi sapere infatti che le parole interattive che puoi inserire sotto le foto sono praticamente infinite.
Ogni giorno escono nuovi hashtag, che potrebbero facilmente arrivare ad essere una vera e propria tendenza.
In questo caso, però, sarebbe impossibile scoprire manualmente quali sono gli hashtag Instagram più popolari.
Per tua fortuna, ho selezionato per te una serie di applicazioni, bot e software, gratis e a pagamento (per uso professionale), che svolgeranno automaticamente questo compito.
Vediamo dunque quali sono e come funzionano.

Migliori app per hashtag Instagram

Grazie alle migliori applicazioni per hashtag Instagram, potrai trovare agevolmente quelli più utilizzati, scegliendo poi solo quelli che ritieni più opportuni.
L’utilizzo degli hashtag, dal lancio di Instagram a oggi, ha subito notevoli modifiche, che hanno influenzato l’esperienza degli utenti.



Questo per dirti che, anche nel prossimo futuro, ti dovrai adattare alle novità dal team di sviluppo di Instagram.
In linea generale, però, ci sono dei consigli, come quelli che ti darò oggi, che rimarranno sempre validi.
Fra questi, rientrano senza dubbio le migliori app hashtag per Instagram.
Se sei curioso di scoprire quelle che ho scelto fra le varie alternative presenti in rete, non ti resta che leggere attentamente i prossimi paragrafi.

Indice

  • Come funzionano gli hashtag su Instagram
  • Quanti hashtag si possono mettere su Instagram
  • App per hashtag Instagram più popolari
    • AutoHash
    • Hashtag for Instagram
    • Leetags
    • Hashtag for Instagram Likes
    • Hashtag Expert for Instagram
    • In Tags
    • Top Tags – TagsForLikes app
  • Tool online per hashtag Instagram più popolari
    • Hashtagify
    • All hashtag
    • Tags Finder
    • Display Purposes
  • Bot Instagram per hashtag
    • Gramista
    • Social Captain
    • Ninchi
    • Instarazzo
    • Instagram bot follower
  • Instagram Pods per Hashtag Instagram
    • Come trovare gli Instagram Pods
  • Hashtag Instagram per like
  • Hashtag Instagram per follow
  • Hashtag Instagram per foto
  • Altri hashtag seguiti per Instagram
Come funzionano gli hashtag su Instagram

Nonostante gli hashtag Instagram siano davvero molto utilizzati (a volte anche abusati), non tutti hanno chiaro come funziona questo meccanismo.
La maggior parte degli utenti crede infatti che per avere successo su Instagram, basti utilizzare solo gli hashtag di tendenza.
In realtà, la situazione è più complicata di così ed è bene analizzarla fin nei minimi particolari.



Per prima cosa, infatti, devi sapere che gli hashtag Instagram sono stati inventati per indicizzare le foto pubblicate e per suddividerle in base a diversi argomenti.
In questo modo, si creano delle vere e proprie gallerie, con immagini che trattano lo stesso tema.

Con l’evolversi dell’utilizzo di Instagram però, gli hashtag hanno assunto anche un altro chiaro compito.
Questi infatti, in base a quante volte sono utilizzati, identificano le immagini che sono diventate virali, visibili poi nell’apposito menu dedicato all’argomento, o anche nella sezione Esplora.

Inoltre, da quando è possibile seguire gli hashtag Instagram, un utilizzo ponderato di questi indicatori, rende possibile ampliare notevolmente il tuo pubblico.
Se la tua foto riuscirà ad avere successo infatti, questa sarà visualizzata sul feed di tutti gli utenti che seguono quel determinato hashtag che hai utilizzato.
E se il contenuto fosse intrigante, questi utenti potrebbero convertirsi in follower reali.



Quanti hashtag si possono mettere su Instagram

Uno dei dibattiti più accesi, che da anni infiamma la rete, è quello correlato a quanti hashtag si possono mettere su Instagram.
Devi sapere infatti che, nonostante l’applicazione consenta di inserirne fino a 30, non è detto che questo sia il metodo migliore per acquistare maggiore popolarità.

In passato, per esempio, si tendeva ad utilizzare appieno questo limite, cercando anche dei trucchetti, come gli hashtag nel primo commento, per aumentare la diffusione del post.
Gli hashtag più utilizzati erano anche quelli più comuni, come #likeforlike o #follow4follow, e riuscivano a garantire un engagement di tutto rispetto.

Con gli attuali aggiornamenti di Instagram, però, questa tecnica si è rivelata essere del tutto sbagliata.
In questo periodo, infatti, è meglio utilizzare hashtag strettamente inerenti all’immagine che hai pubblicato, cercando di non metterne più di 10 o 12.



Secondo gli studi degli esperti del settore, questo sembra essere il numero perfetto, che riesce a spingere in alto i post senza farli sembra spam agli occhi dell’algoritmo.

App per hashtag Instagram più popolari

Dopo questa breve interazione, che spero ti abbia aperto gli occhi sul funzionamento del social network, è il momento di passare al “cuore” di questa guida.
Nei prossimi paragrafi, ti proporrò una serie di app per Hashtag Instagram più popolari che ti faciliteranno la vita.
Questo, soprattutto se sei un influencer di successo.

Come ti ho detto poco fa, però, cerca di non esagerare con il loro numero.
Altrimenti, la diffusione del tuo post anziché migliorare subirà un drastico calo.



AutoHash

La prima applicazione per hashtag Instagram che ti voglio presentare, si chiama AutoHash ed è disponibile in esclusiva per Android.
Se possiedi uno smartphone Apple, ti potresti imbattere in questo titolo anche nell’App Store.
Sappi però che si tratta di un fake, che ti sconsiglio di scaricare.
L’unico collegamento valido dal quale è possibile scaricare l’APK, è quello del Play Store.

AutoHash è un’applicazione semplice ma davvero bene realizzata, che ti consente di scegliere con la massima semplicità i migliori hashtag per le tue foto.
Una volta avviata, infatti, ti troverai di fronte a una schermata interattiva, dove potrai caricare la foto che hai intenzione di pubblicare.



Dopo un’attenta analisi della stessa, ti verranno presentati una serie di hashtag che potrai scegliere e personalizzare.
Per utilizzarli, ti basterà copiarli tramite l’apposito pulsante e incollarli nella descrizione del tuo post.

Hashtag for Instagram

Stai cercando un’applicazione per hashtag Instagram semplice ma funzionale?
Hashtag for Instagram, disponibile qui, risponde perfettamente a questa descrizione ed è una delle migliori che ho rintracciato fra quelle disponibili.

La pagina principale adotta uno stile minimale, con una serie di categorie, fra le quali potrai ricercare ed utilizzare gli hashtag più diffusi.
Una volta scelti e dopo aver eventualmente eliminato quelli che ritieni meno utili, potrai copiarli direttamente nella tua foto premendo il pulsante Copy Tag.



Anche Hashtag for Instagram è disponibile solo per Android, ma non disperare.
Dal prossimo paragrafo, ti metterò a disposizione una soluzione valida anche per iPhone.

Leetags

Leetags è la prima alternativa, fra quelle che ti propongo, che è disponibile sia per Android che per iOS.
Si tratta infatti di un’app per hashtag Instagram particolarmente curata e una delle migliori che io abbia mai utilizzato.



Con Leetags potrai infatti scegliere di effettuare una ricerca per categoria o di digitare un hashtag nella barra di ricerca per visualizzare quelli correlati.

In questo modo, potrai decidere autonomamente quali hashtag sono migliori per il tuo post, componendo dei set altamente personalizzati che potrebbero boostare le tue immagini più di quelle postate dalla concorrenza.

Hashtag for Instagram Likes

Sempre per iOS, ti consiglio di provare assolutamente l’applicazione Hashtag for Instagram Likes, che trovi su App Store.
Si tratta infatti di una soluzione di ottimo livello, che unisce più tipi di ricerche e ne migliora così l’accuratezza dei risultati.



Con Hashtag for Instagram Likes potrai infatti sfruttare le categorie di hashtag più utilizzate o caricare la tua foto per scoprire le soluzioni più adatte al tuo scatto.
In questo caso, potrai comunque agire manualmente e bypassare il sistema se ci dovessero essere degli errori.

Hashtag Expert for Instagram

Molto simile all’applicazione precedente, anche Hashtag Expert for Instagram, sempre disponibile su App Store solo per iPhone e iPad, utilizza un metodo di ricerca basato su di una serie di hashtag madre, che generano poi una lista completa perfettamente adatta alla tua foto.



In alternativa, come per le soluzioni più classiche, sono disponibili 35 categorie, che ti consentiranno di “pescare” il miglior set di hashtag da allegare alla tua immagine.
Un valore aggiunto di Hashtag Expert for Instagram, comunque, è rappresentato senza dubbio dalla cura grafica, davvero sopra la media.

In Tags

Tornando alle migliori app per hashtag Instagram Android, è il momento di parlarti di In Tags, che trovi a questo indirizzo del Google Play.
Questo strumento, che a primo acchito può ingannare a causa della grafica minimale, si rivela davvero potente se stai cercando la migliore combinazione di hashtag per la tua foto.

Una volta avviata l’applicazione, potrai eseguire una ricerca basata sulle categorie o sugli hashtag correlati.
In entrambi i casi, una volta scelti quelli più adatti al tuo scopo, potrai copiarli direttamente sotto la tua immagine e in pochi secondi condividere il post.



Top Tags – TagsForLikes app

L’ultima alternativa che ti propongo fra le app per hashtag Instagram, si chiama Top Tags:
TagsForLike app
ed è disponibile per iOS.
In questo caso, si tratta di un servizio relativamente recente, ma che ha saputo fin da subito catalizzare l’attenzione degli utenti.
Trovi l’applicazione su App Store.

Grazie a questa applicazione, potrai scegliere gli hashtag più adatti per il tuo post, sia analizzando l’immagine che vuoi pubblicare che scegliendo fra delle categorie predefinite.
In ogni caso, l’accuratezza di Top Tags è davvero alta e ti permetterà di raggiungere facilmente un pubblico ancora più ampio rispetto a quello che gestisci solitamente.

Tool online per hashtag Instagram più popolari

Se segui costantemente il blog, ti sarai accorto che ho pubblicato una guida su come usare Instagram da PC.
In questo caso, ti farà sicuramente piacere sapere che esistono dei tool online per hashtag Instagram che possono tranquillamente sostituire le applicazioni che ti ho mostrato fino a questo momento.



Hashtagify

Hashtagify, reperibile a questo indirizzo, è uno strumento online creato nativamente per Twitter che permette di analizzare gli hashtag in base a quelli più diffusi e di “snocciolare” una serie di dati statistici che possono cambiare definitivamente il tuo approccio ai social network.

Una volta raggiunta la pagina principale, ti basterà digitare l’hashtag da te scelto nell’apposito campo e premere il pulsante Search per vedere una serie di informazioni davvero molto utili, soprattutto se ti occupi dei social in maniera professionale.



Fra quelle più interessanti, ti segnalo la diffusione dell’hashtag e la sua correlazione.
Non mancano poi i diagrammi dedicati agli account coinvolti e le Nazioni in cui viene utilizzato maggiormente.

All hashtag

All hashtag, a cui puoi collegarti tramite questa pagina, è uno strumento forse essenziale, ma non per questo meno efficace, soprattutto per i compiti che si propone di portare a termine.

Una volta aperta la home page, infatti, non dovrai fare altro che inserire uno degli hashtag che secondo te si addicono di più all’immagine che stai per pubblicare.
Dopo di che, devi premere il pulsante Generate.



In pochi secondi, vedrai comparire sullo schermo una serie di hashtag correlati suddivisi in categorie.
Tra questi, potrai scegliere quelli più adatti al tuo scopo e inserirli nella descrizione del post che hai preparato.

Fra i gruppi che vengono generati, ti consiglio di dare un’occhiata alla classifica dei migliori 30, che racchiude i più utilizzati in un determinato momento.

Tags Finder



Vuoi essere più preciso nella tua ricerca ed avere la possibilità di selezionare anche la lingua in cui solitamente pubblichi per raggiungere un pubblico più ristretto?
Allora Tags Finder, che trovi a questo link, è sicuramente la soluzione più adatta al tuo scopo.

Una volta inserito il primo hashtag che vuoi cercare, puoi infatti selezionare il linguaggio per generare il report ed eliminare alcuni termini che, in qualche modo, potrebbero penalizzarti.

Nella parte superiore dello schermo, verranno visualizzati gli hashtag di tendenza che sono stati elaborati da questo servizio online.
Una volta controllato il contenuto del report, potrai decidere se copiarli premendo l’apposito tasto o se eliminare la lista generata.



Display Purposes

L’ultimo tool online per hashtag che ti voglio mostrare, si chiama Display Purposes e lo trovi quaggiù.
È una soluzione più elaborata rispetto a quelle che hai visto fino a questo momento.

Per iniziare, dovrai inserire nella barra di ricerca uno o più hashtag inerenti allo scatto che vuoi pubblicare.
A mano a mano che proseguirai nella digitazione, ti accorgerai che la parte inferiore della pagina verrà popolata dalle alternative selezionate automaticamente dal servizio online.
Ora, potrai decidere se copiare la lista automatica o se scegliere manualmente gli hashtag più adatti al tuo post.



Un’altra possibilità che Display Purposes offre agli utenti, è quella di analizzare un profilo per trovare gli hashtag che solitamente vengono bannati, e che quindi potrebbero avere un’influenza negativa sulla crescita dello stesso.
Ad esempio, per questi hashtag, potrebbe esserti stato inflitto uno shadowban a tua insaputa.

Bot Instagram per hashtag

Hai mai sentito parlare dei bot Instagram?
Questi servizi online, solitamente a pagamento, mettono a disposizione delle automazioni che sono in grado di far crescere il tuo profilo in pochissimo tempo.
In poche parole, utilizzando una di queste alternative, le operazioni come i like o i follow saranno interamente automatiche e ti risparmieranno un sacco di fatica.
Questo, a patto che tu scelga attentamente i bot da utilizzare.

Nel momento in cui scrivo, purtroppo, Instagram ha revocato l’accesso ai profili per le applicazioni di terze parti e ad esserne più colpiti sono stati proprio i bot, che hanno smesso temporaneamente di funzionare.



Non appena questi torneranno operativi, però, le soluzioni che trovi di seguito saranno certamente le migliori fra quelle presenti in rete.
Ti consiglio comunque di provare ad utilizzarne alcune sfruttando i periodi di prova gratuita.
È probabile, infatti, che adesso che stai leggendo, questi bot siano tornati a funzionare.

Gramista

Gramista, disponibile qui, è uno dei bot Instagram più gettonati in questo momento, soprattutto per via della sua efficacia.
Si tratta infatti di un’alternativa davvero ben realizzata, che riesce a garantire con pochissimo sforzo like e follower puramente organici.

Fra le funzioni integrate in Gramista, sono presenti quelle di auto follow e di auto like, che possono essere calibrate sia su account che su hashtag di riferimento.



Una volta effettuata la registrazione, potrai infatti scegliere come impostare il tuo profilo e selezionare uno dei piani a pagamento previsti.
In dettaglio:

  • 1 giorno:
    1,79$
  • 3 giorni:
    4,99$
  • 7 giorni:
    10,99$
  • 30 giorni:
    39,99$

A primo impatto, il metodo di pagamento, secondo il tempo effettivo utilizzato, può sembrare più caro della media.
In realtà, questo sistema sfrutta le funzionalità del bot fino all’ultimo secondo disponibile, addebitandoti soltanto l’utilizzo reale.

Social Captain



Anche Social Captain, che trovi in questa pagina, offre una serie di strumenti davvero interessanti per chi vuole far salire in poco tempo l’audience del proprio profilo Instagram.

Questo servizio, infatti, che dispone anche di una prova gratuita, oltre a permetterti di automatizzare like e follower, ti consente di spedire automaticamente i messaggi privati.
I messaggi Direct, conosciuti anche come messaggi diretti, sono la nuova frontiera dell’Instagram business e, se ben realizzati, possono costituire un’attrattiva da non sottovalutare.

I piani di Social Captain partono da 15 dollari a settimana, fino ad arrivare ad un massimo di 99 dollari al mese per il piano Turbo, che promette interazioni fino a 10 volte più veloci rispetto alle altre alternative.



Ninchi

Ninchi, a cui puoi collegarti tramite questo hyperlink, è ormai una pietra miliare fra i bot Instagram ed è sicuramente uno dei più affidabili fra quelli disponibili online.
Fra i valori aggiunti, va sicuramente evidenziato che Ninchi è completamente in italiano, perfetto quindi anche per chi “mastica poco” l’inglese.

Oltre al filtro hashtag, con questo bot Instagram potrai selezionare più di 130 alternative per fare crescere il tuo pubblico e migliorare la tua targhetizzazione.



Fra i servizi offerti, oltre ai soliti auto follow e auto like, è presente anche la visualizzazione automatica delle storie, che sembra garantire risultati davvero sorprendenti.

Ninchi è inoltre uno dei bot Instagram più economici, con un piano mensile unico a soli 13,95€.

Instarazzo

Stai cercando un’alternativa giovane e piacevole per aumentare le prestazioni del profilo Instagram?
Instarazzo, che trovi qua, si sta proponendo come una delle migliori in questo settore e, visto che offre anche 3 giorni di prova gratuita, sono sicuro che avrai voglia di testarlo.



Il funzionamento di questo bot Instagram è abbastanza semplice da capire e può essere articolato in un semplice schema:

  • Auto Follow
  • Auto Like
  • Visualizzazione automatica delle storie
  • Commenti automatici
  • Auto Unfollow

In questo modo, dopo aver impostato il target sul quale vuoi agire, Instarazzo si occuperà autonomamente di far crescere il tuo account Instagram.



Una volta terminati i 3 giorni di prova gratis, potrai scegliere di attivare il piano a pagamento, che ha un costo di 15,00€ al mese per ogni account che vuoi utilizzare.

Instagram bot follower

Instagram bot follower, che trovi a questo indirizzo, è un’alternativa ancora poco conosciuta dal grande pubblico, ma davvero promettente.
Rispetto alle altre soluzioni, questo tool permette infatti di gestire più account Instagram nello stesso momento e di pianificare la pubblicazione su Instagram, come ti ho già spiegato nella guida dedicata.

Inoltre, questo strumento offre delle funzioni che permettono di automatizzare le attività dell’account (non solo la condivisione dei post).
Per altro, può essere facilmente utilizzato sia da smartphone che da tablet (iOS e Android).



Anche in questo caso, come per Instarazzo, avrai a disposizione 3 giorni di prova gratuita.
Dopo di che, se fossi ancora interessato a questo bot Instagram, ti consiglio di attivare il piano Silver, che ti permetterà di utilizzare 3 account senza limiti ad un costo di 9,99€ al mese.

Instagram Pods per Hashtag Instagram

Per un attimo, potresti lasciar da parte l’idea delle app per hashtag Instagram, avvalendoti invece degli Instagram Pods, che sono l’ultima tendenza del momento.
Si tratta di una seria di gruppi che, unendo le forze degli utenti iscritti, permettono di far crescere il proprio profilo.
Il loro scopo è infatti quello di aumentare l’engagement ricevendo like e commenti reali senza dover ricorrere all’utilizzo dei bot.

In questo modo, potresti usufruire (almeno in via teorica) di un vero e proprio boost, che farebbe schizzare il tuo profilo Instagram in cima alle classifiche di gradimento o addirittura nella sezione Esplora.



Non ci sono però trucchi nel modo in cui questo obiettivo viene perseguito.
Una volta che un utente pubblicherà una foto nell’Instagram Pod, infatti, gli altri partecipanti dovranno mettere like al post.
E così accadrà ogni volta che verrà pubblicato un nuovo contenuto.
I gruppi di questo tipo possono essere sia pubblici che privati.
Nel secondo caso, però, per entrare a farne parte, dovrai essere invitato da qualcuno che è già membro.

Come trovare gli Instagram Pods

Sappi che esistono tre “corsie preferenziali” per trovare gli Instagram Pods più efficaci.
Per prima cosa, potresti iniziare con una semplice ricerca Google, che sarà già in grado di mostrarti alcuni risultati.



In alternativa, se conosci qualcuno che ne fa già parte, o uno degli amministratori, potresti contattarlo tramite DM e chiedere l’inserimento nel gruppo.

Infine, il metodo secondo me più semplice, è quello di utilizzare i gruppi Telegram per Instagram.
Questi, infatti, contengono centinaia di utenti, che saranno più che felici di applicare la regola dell’aiuto reciproco.

Per semplificarti un po’ la vita, al momento in cui scrivo, questi sono alcuni dei gruppi Telegram più interessanti in merito:



  • Dx5 InstaPro – link
  • GainSpace – link
  • Growth | C&L – link
  • BoostUP Cooments – link
  • iRound – link

Ti suggerisco di provarli tutti per visualizzarne poi i benefici nelle statistiche del tuo account Instagram.

Hashtag Instagram per like

Sei curioso di scoprire quali sono i migliori hashtag Instagram per like?
Fino a qualche tempo fa, per ottenere una buona copertura, bastava inserire soluzioni come #like4like o #like per far interagire gli utenti in modo sostanzioso.
Adesso, invece, questa condotta viene considerata in maniera negativa da Instagram, che potrebbe così decidere di sottoporre il tuo profilo ad un ban oppure a uno shadowban.

Per questo motivo, se vuoi ricevere molti mi piace e commenti, ti consiglio di utilizzare gli hashtag che trovi qui sotto, cercando comunque di mantenere una certa coerenza con quanto pubblichi.
Ecco quali sono:



#bestoftheday #fun #gang_family #golook #gramoftheday #ig_snapshots #ig_watchers #igdaily #igers #igersoftheday #implus_daily #insta_global #instadaily #instago #instagramhub #instamood #instatalent #jj #love #me #photooftheday #picoftheday #statigram #tbt #webstagram
Hashtag Instagram per follow

Allo stesso modo, se vuoi essere seguito da molti utenti, dovrai utilizzare hashtag Instagram per follow.
Come per la soluzione precedente, cerca di evitare hashtag sospetti, come #f4f o #followme.

In questo caso, attireresti solo l’attenzione dell’algoritmo IG, che potrebbe poi penalizzarti.
Vediamo invece quali sono gli hashtag per aumentare i follower reali più utilizzati oggi:

#amazing #art #awesome #baby #beach #beautiful #bestoftheday #black #blue #bored #clouds #colorful #cool #dog #family #fashion #flower #all_shots #friends #fun #funny #girl #girls #golook #gramoftheday#hot #green #hair #happy #igaddict #igdaily #igers #igersoftheday #instacool #instadaily #instadaily
Hashtag Instagram per foto

Sei un purista di Instagram e pubblichi solo foto scattate con cura estrema?
Bene, perché devi sapere che, in questo caso, è buona norma scegliere hashtag strettamente correlati alle tue pubblicazioni.
Solo così facendo, infatti, potrai trarre tutti i benefici dalla tecnica degli hashtag Instagram.



Ciò non toglie però che, utilizzando con moderazione alcuni degli hashtag per foto più usati, potresti raggiungere risultati migliori.
Vediamo quali sono:

#all_shots #art #beautiful #capture #color #composition #exposure #focus #instagood #moment #photo #photography #photooftheday #photos #pic #picoftheday #pics #picture #pictures #snapshot
Altri hashtag seguiti per Instagram

Se la tua situazione non rientrasse nei casi che ti ho mostrato fino a questo momento, niente paura.
Qualsiasi sia l’argomento della foto che vuoi pubblicare su Instagram, potresti utilizzare una delle applicazioni o uno dei servizi che ho inserito in questa guida.
Potrai così filtrare gli hashtag per categoria, in modo da trovare quelli più adatti ai tuoi scatti.

Ricordati sempre, però, di non utilizzarne più di una decina e che questi dovranno comunque riguardare da vicino l’oggetto, la tematica, la nicchia o l’argomento a cui hai associato l’immagine.
Solo in questa maniera potrai raggiungere nuovi fan.



TUTORIALS SU postare
Che cosa è postare e come funziona postare
Come usare postare
Come andare a capo nella bio di Instagram
Come eliminare account instagram
come programmare post instagram
come silenziare post instagram
TUTORIALS SU GIF animate
Che cosa è GIF animate e come funziona GIF animate
Come usare GIF animate
Siti dove scaricare GIF per WhatsApp
INVIARE GIF ANIMATE STAR WARS SU WHATSAPP
programmi per gif
come mandare gif su whatsapp
TUTORIALS SU Gif
Che cosa è Gif e come funziona Gif
Come usare Gif
GIF DIVERTENTI PER WHATSAPP
programmi per gif
app per hashtag instagram

app per hashtag instagram



app per hashtag instagram

Migliori app per hashtag Instagram

Molto probabilmente, ti sarai accorto che, per avere successo sui social, e più in particolare su Instagram, non basta pubblicare foto belle.
Certo, uno scatto ben realizzato è alla base di ogni tecnica per aumentare i follower che si rispetti.
Da solo, però, potrebbe non sortire gli effetti sperati.
Una delle migliori strategie per avere successo, è quella di utilizzare gli hashtag giusti, ovvero quelle parole interattive che trovi evidenziate in blu sotto i post e che sono precedute dal cancelletto.
Proprio per questo motivo, oggi ti parlerò delle migliori app per hashtag Instagram.

Devi sapere infatti che le parole interattive che puoi inserire sotto le foto sono praticamente infinite.
Ogni giorno escono nuovi hashtag, che potrebbero facilmente arrivare ad essere una vera e propria tendenza.
In questo caso, però, sarebbe impossibile scoprire manualmente quali sono gli hashtag Instagram più popolari.
Per tua fortuna, ho selezionato per te una serie di applicazioni, bot e software, gratis e a pagamento (per uso professionale), che svolgeranno automaticamente questo compito.
Vediamo dunque quali sono e come funzionano.

Migliori app per hashtag Instagram

Grazie alle migliori applicazioni per hashtag Instagram, potrai trovare agevolmente quelli più utilizzati, scegliendo poi solo quelli che ritieni più opportuni.
L’utilizzo degli hashtag, dal lancio di Instagram a oggi, ha subito notevoli modifiche, che hanno influenzato l’esperienza degli utenti.



Questo per dirti che, anche nel prossimo futuro, ti dovrai adattare alle novità dal team di sviluppo di Instagram.
In linea generale, però, ci sono dei consigli, come quelli che ti darò oggi, che rimarranno sempre validi.
Fra questi, rientrano senza dubbio le migliori app hashtag per Instagram.
Se sei curioso di scoprire quelle che ho scelto fra le varie alternative presenti in rete, non ti resta che leggere attentamente i prossimi paragrafi.

Indice

  • Come funzionano gli hashtag su Instagram
  • Quanti hashtag si possono mettere su Instagram
  • App per hashtag Instagram più popolari
    • AutoHash
    • Hashtag for Instagram
    • Leetags
    • Hashtag for Instagram Likes
    • Hashtag Expert for Instagram
    • In Tags
    • Top Tags – TagsForLikes app
  • Tool online per hashtag Instagram più popolari
    • Hashtagify
    • All hashtag
    • Tags Finder
    • Display Purposes
  • Bot Instagram per hashtag
    • Gramista
    • Social Captain
    • Ninchi
    • Instarazzo
    • Instagram bot follower
  • Instagram Pods per Hashtag Instagram
    • Come trovare gli Instagram Pods
  • Hashtag Instagram per like
  • Hashtag Instagram per follow
  • Hashtag Instagram per foto
  • Altri hashtag seguiti per Instagram
Come funzionano gli hashtag su Instagram

Nonostante gli hashtag Instagram siano davvero molto utilizzati (a volte anche abusati), non tutti hanno chiaro come funziona questo meccanismo.
La maggior parte degli utenti crede infatti che per avere successo su Instagram, basti utilizzare solo gli hashtag di tendenza.
In realtà, la situazione è più complicata di così ed è bene analizzarla fin nei minimi particolari.



Per prima cosa, infatti, devi sapere che gli hashtag Instagram sono stati inventati per indicizzare le foto pubblicate e per suddividerle in base a diversi argomenti.
In questo modo, si creano delle vere e proprie gallerie, con immagini che trattano lo stesso tema.

Con l’evolversi dell’utilizzo di Instagram però, gli hashtag hanno assunto anche un altro chiaro compito.
Questi infatti, in base a quante volte sono utilizzati, identificano le immagini che sono diventate virali, visibili poi nell’apposito menu dedicato all’argomento, o anche nella sezione Esplora.

Inoltre, da quando è possibile seguire gli hashtag Instagram, un utilizzo ponderato di questi indicatori, rende possibile ampliare notevolmente il tuo pubblico.
Se la tua foto riuscirà ad avere successo infatti, questa sarà visualizzata sul feed di tutti gli utenti che seguono quel determinato hashtag che hai utilizzato.
E se il contenuto fosse intrigante, questi utenti potrebbero convertirsi in follower reali.



Quanti hashtag si possono mettere su Instagram

Uno dei dibattiti più accesi, che da anni infiamma la rete, è quello correlato a quanti hashtag si possono mettere su Instagram.
Devi sapere infatti che, nonostante l’applicazione consenta di inserirne fino a 30, non è detto che questo sia il metodo migliore per acquistare maggiore popolarità.

In passato, per esempio, si tendeva ad utilizzare appieno questo limite, cercando anche dei trucchetti, come gli hashtag nel primo commento, per aumentare la diffusione del post.
Gli hashtag più utilizzati erano anche quelli più comuni, come #likeforlike o #follow4follow, e riuscivano a garantire un engagement di tutto rispetto.

Con gli attuali aggiornamenti di Instagram, però, questa tecnica si è rivelata essere del tutto sbagliata.
In questo periodo, infatti, è meglio utilizzare hashtag strettamente inerenti all’immagine che hai pubblicato, cercando di non metterne più di 10 o 12.



Secondo gli studi degli esperti del settore, questo sembra essere il numero perfetto, che riesce a spingere in alto i post senza farli sembra spam agli occhi dell’algoritmo.

App per hashtag Instagram più popolari

Dopo questa breve interazione, che spero ti abbia aperto gli occhi sul funzionamento del social network, è il momento di passare al “cuore” di questa guida.
Nei prossimi paragrafi, ti proporrò una serie di app per Hashtag Instagram più popolari che ti faciliteranno la vita.
Questo, soprattutto se sei un influencer di successo.

Come ti ho detto poco fa, però, cerca di non esagerare con il loro numero.
Altrimenti, la diffusione del tuo post anziché migliorare subirà un drastico calo.



AutoHash

La prima applicazione per hashtag Instagram che ti voglio presentare, si chiama AutoHash ed è disponibile in esclusiva per Android.
Se possiedi uno smartphone Apple, ti potresti imbattere in questo titolo anche nell’App Store.
Sappi però che si tratta di un fake, che ti sconsiglio di scaricare.
L’unico collegamento valido dal quale è possibile scaricare l’APK, è quello del Play Store.

AutoHash è un’applicazione semplice ma davvero bene realizzata, che ti consente di scegliere con la massima semplicità i migliori hashtag per le tue foto.
Una volta avviata, infatti, ti troverai di fronte a una schermata interattiva, dove potrai caricare la foto che hai intenzione di pubblicare.



Dopo un’attenta analisi della stessa, ti verranno presentati una serie di hashtag che potrai scegliere e personalizzare.
Per utilizzarli, ti basterà copiarli tramite l’apposito pulsante e incollarli nella descrizione del tuo post.

Hashtag for Instagram

Stai cercando un’applicazione per hashtag Instagram semplice ma funzionale?
Hashtag for Instagram, disponibile qui, risponde perfettamente a questa descrizione ed è una delle migliori che ho rintracciato fra quelle disponibili.

La pagina principale adotta uno stile minimale, con una serie di categorie, fra le quali potrai ricercare ed utilizzare gli hashtag più diffusi.
Una volta scelti e dopo aver eventualmente eliminato quelli che ritieni meno utili, potrai copiarli direttamente nella tua foto premendo il pulsante Copy Tag.



Anche Hashtag for Instagram è disponibile solo per Android, ma non disperare.
Dal prossimo paragrafo, ti metterò a disposizione una soluzione valida anche per iPhone.

Leetags

Leetags è la prima alternativa, fra quelle che ti propongo, che è disponibile sia per Android che per iOS.
Si tratta infatti di un’app per hashtag Instagram particolarmente curata e una delle migliori che io abbia mai utilizzato.



Con Leetags potrai infatti scegliere di effettuare una ricerca per categoria o di digitare un hashtag nella barra di ricerca per visualizzare quelli correlati.

In questo modo, potrai decidere autonomamente quali hashtag sono migliori per il tuo post, componendo dei set altamente personalizzati che potrebbero boostare le tue immagini più di quelle postate dalla concorrenza.

Hashtag for Instagram Likes

Sempre per iOS, ti consiglio di provare assolutamente l’applicazione Hashtag for Instagram Likes, che trovi su App Store.
Si tratta infatti di una soluzione di ottimo livello, che unisce più tipi di ricerche e ne migliora così l’accuratezza dei risultati.



Con Hashtag for Instagram Likes potrai infatti sfruttare le categorie di hashtag più utilizzate o caricare la tua foto per scoprire le soluzioni più adatte al tuo scatto.
In questo caso, potrai comunque agire manualmente e bypassare il sistema se ci dovessero essere degli errori.

Hashtag Expert for Instagram

Molto simile all’applicazione precedente, anche Hashtag Expert for Instagram, sempre disponibile su App Store solo per iPhone e iPad, utilizza un metodo di ricerca basato su di una serie di hashtag madre, che generano poi una lista completa perfettamente adatta alla tua foto.



In alternativa, come per le soluzioni più classiche, sono disponibili 35 categorie, che ti consentiranno di “pescare” il miglior set di hashtag da allegare alla tua immagine.
Un valore aggiunto di Hashtag Expert for Instagram, comunque, è rappresentato senza dubbio dalla cura grafica, davvero sopra la media.

In Tags

Tornando alle migliori app per hashtag Instagram Android, è il momento di parlarti di In Tags, che trovi a questo indirizzo del Google Play.
Questo strumento, che a primo acchito può ingannare a causa della grafica minimale, si rivela davvero potente se stai cercando la migliore combinazione di hashtag per la tua foto.

Una volta avviata l’applicazione, potrai eseguire una ricerca basata sulle categorie o sugli hashtag correlati.
In entrambi i casi, una volta scelti quelli più adatti al tuo scopo, potrai copiarli direttamente sotto la tua immagine e in pochi secondi condividere il post.



Top Tags – TagsForLikes app

L’ultima alternativa che ti propongo fra le app per hashtag Instagram, si chiama Top Tags:
TagsForLike app
ed è disponibile per iOS.
In questo caso, si tratta di un servizio relativamente recente, ma che ha saputo fin da subito catalizzare l’attenzione degli utenti.
Trovi l’applicazione su App Store.

Grazie a questa applicazione, potrai scegliere gli hashtag più adatti per il tuo post, sia analizzando l’immagine che vuoi pubblicare che scegliendo fra delle categorie predefinite.
In ogni caso, l’accuratezza di Top Tags è davvero alta e ti permetterà di raggiungere facilmente un pubblico ancora più ampio rispetto a quello che gestisci solitamente.

Tool online per hashtag Instagram più popolari

Se segui costantemente il blog, ti sarai accorto che ho pubblicato una guida su come usare Instagram da PC.
In questo caso, ti farà sicuramente piacere sapere che esistono dei tool online per hashtag Instagram che possono tranquillamente sostituire le applicazioni che ti ho mostrato fino a questo momento.



Hashtagify

Hashtagify, reperibile a questo indirizzo, è uno strumento online creato nativamente per Twitter che permette di analizzare gli hashtag in base a quelli più diffusi e di “snocciolare” una serie di dati statistici che possono cambiare definitivamente il tuo approccio ai social network.

Una volta raggiunta la pagina principale, ti basterà digitare l’hashtag da te scelto nell’apposito campo e premere il pulsante Search per vedere una serie di informazioni davvero molto utili, soprattutto se ti occupi dei social in maniera professionale.



Fra quelle più interessanti, ti segnalo la diffusione dell’hashtag e la sua correlazione.
Non mancano poi i diagrammi dedicati agli account coinvolti e le Nazioni in cui viene utilizzato maggiormente.

All hashtag

All hashtag, a cui puoi collegarti tramite questa pagina, è uno strumento forse essenziale, ma non per questo meno efficace, soprattutto per i compiti che si propone di portare a termine.

Una volta aperta la home page, infatti, non dovrai fare altro che inserire uno degli hashtag che secondo te si addicono di più all’immagine che stai per pubblicare.
Dopo di che, devi premere il pulsante Generate.



In pochi secondi, vedrai comparire sullo schermo una serie di hashtag correlati suddivisi in categorie.
Tra questi, potrai scegliere quelli più adatti al tuo scopo e inserirli nella descrizione del post che hai preparato.

Fra i gruppi che vengono generati, ti consiglio di dare un’occhiata alla classifica dei migliori 30, che racchiude i più utilizzati in un determinato momento.

Tags Finder



Vuoi essere più preciso nella tua ricerca ed avere la possibilità di selezionare anche la lingua in cui solitamente pubblichi per raggiungere un pubblico più ristretto?
Allora Tags Finder, che trovi a questo link, è sicuramente la soluzione più adatta al tuo scopo.

Una volta inserito il primo hashtag che vuoi cercare, puoi infatti selezionare il linguaggio per generare il report ed eliminare alcuni termini che, in qualche modo, potrebbero penalizzarti.

Nella parte superiore dello schermo, verranno visualizzati gli hashtag di tendenza che sono stati elaborati da questo servizio online.
Una volta controllato il contenuto del report, potrai decidere se copiarli premendo l’apposito tasto o se eliminare la lista generata.



Display Purposes

L’ultimo tool online per hashtag che ti voglio mostrare, si chiama Display Purposes e lo trovi quaggiù.
È una soluzione più elaborata rispetto a quelle che hai visto fino a questo momento.

Per iniziare, dovrai inserire nella barra di ricerca uno o più hashtag inerenti allo scatto che vuoi pubblicare.
A mano a mano che proseguirai nella digitazione, ti accorgerai che la parte inferiore della pagina verrà popolata dalle alternative selezionate automaticamente dal servizio online.
Ora, potrai decidere se copiare la lista automatica o se scegliere manualmente gli hashtag più adatti al tuo post.



Un’altra possibilità che Display Purposes offre agli utenti, è quella di analizzare un profilo per trovare gli hashtag che solitamente vengono bannati, e che quindi potrebbero avere un’influenza negativa sulla crescita dello stesso.
Ad esempio, per questi hashtag, potrebbe esserti stato inflitto uno shadowban a tua insaputa.

Bot Instagram per hashtag

Hai mai sentito parlare dei bot Instagram?
Questi servizi online, solitamente a pagamento, mettono a disposizione delle automazioni che sono in grado di far crescere il tuo profilo in pochissimo tempo.
In poche parole, utilizzando una di queste alternative, le operazioni come i like o i follow saranno interamente automatiche e ti risparmieranno un sacco di fatica.
Questo, a patto che tu scelga attentamente i bot da utilizzare.

Nel momento in cui scrivo, purtroppo, Instagram ha revocato l’accesso ai profili per le applicazioni di terze parti e ad esserne più colpiti sono stati proprio i bot, che hanno smesso temporaneamente di funzionare.



Non appena questi torneranno operativi, però, le soluzioni che trovi di seguito saranno certamente le migliori fra quelle presenti in rete.
Ti consiglio comunque di provare ad utilizzarne alcune sfruttando i periodi di prova gratuita.
È probabile, infatti, che adesso che stai leggendo, questi bot siano tornati a funzionare.

Gramista

Gramista, disponibile qui, è uno dei bot Instagram più gettonati in questo momento, soprattutto per via della sua efficacia.
Si tratta infatti di un’alternativa davvero ben realizzata, che riesce a garantire con pochissimo sforzo like e follower puramente organici.

Fra le funzioni integrate in Gramista, sono presenti quelle di auto follow e di auto like, che possono essere calibrate sia su account che su hashtag di riferimento.



Una volta effettuata la registrazione, potrai infatti scegliere come impostare il tuo profilo e selezionare uno dei piani a pagamento previsti.
In dettaglio:

  • 1 giorno:
    1,79$
  • 3 giorni:
    4,99$
  • 7 giorni:
    10,99$
  • 30 giorni:
    39,99$

A primo impatto, il metodo di pagamento, secondo il tempo effettivo utilizzato, può sembrare più caro della media.
In realtà, questo sistema sfrutta le funzionalità del bot fino all’ultimo secondo disponibile, addebitandoti soltanto l’utilizzo reale.

Social Captain



Anche Social Captain, che trovi in questa pagina, offre una serie di strumenti davvero interessanti per chi vuole far salire in poco tempo l’audience del proprio profilo Instagram.

Questo servizio, infatti, che dispone anche di una prova gratuita, oltre a permetterti di automatizzare like e follower, ti consente di spedire automaticamente i messaggi privati.
I messaggi Direct, conosciuti anche come messaggi diretti, sono la nuova frontiera dell’Instagram business e, se ben realizzati, possono costituire un’attrattiva da non sottovalutare.

I piani di Social Captain partono da 15 dollari a settimana, fino ad arrivare ad un massimo di 99 dollari al mese per il piano Turbo, che promette interazioni fino a 10 volte più veloci rispetto alle altre alternative.



Ninchi

Ninchi, a cui puoi collegarti tramite questo hyperlink, è ormai una pietra miliare fra i bot Instagram ed è sicuramente uno dei più affidabili fra quelli disponibili online.
Fra i valori aggiunti, va sicuramente evidenziato che Ninchi è completamente in italiano, perfetto quindi anche per chi “mastica poco” l’inglese.

Oltre al filtro hashtag, con questo bot Instagram potrai selezionare più di 130 alternative per fare crescere il tuo pubblico e migliorare la tua targhetizzazione.



Fra i servizi offerti, oltre ai soliti auto follow e auto like, è presente anche la visualizzazione automatica delle storie, che sembra garantire risultati davvero sorprendenti.

Ninchi è inoltre uno dei bot Instagram più economici, con un piano mensile unico a soli 13,95€.

Instarazzo

Stai cercando un’alternativa giovane e piacevole per aumentare le prestazioni del profilo Instagram?
Instarazzo, che trovi qua, si sta proponendo come una delle migliori in questo settore e, visto che offre anche 3 giorni di prova gratuita, sono sicuro che avrai voglia di testarlo.



Il funzionamento di questo bot Instagram è abbastanza semplice da capire e può essere articolato in un semplice schema:

  • Auto Follow
  • Auto Like
  • Visualizzazione automatica delle storie
  • Commenti automatici
  • Auto Unfollow

In questo modo, dopo aver impostato il target sul quale vuoi agire, Instarazzo si occuperà autonomamente di far crescere il tuo account Instagram.



Una volta terminati i 3 giorni di prova gratis, potrai scegliere di attivare il piano a pagamento, che ha un costo di 15,00€ al mese per ogni account che vuoi utilizzare.

Instagram bot follower

Instagram bot follower, che trovi a questo indirizzo, è un’alternativa ancora poco conosciuta dal grande pubblico, ma davvero promettente.
Rispetto alle altre soluzioni, questo tool permette infatti di gestire più account Instagram nello stesso momento e di pianificare la pubblicazione su Instagram, come ti ho già spiegato nella guida dedicata.

Inoltre, questo strumento offre delle funzioni che permettono di automatizzare le attività dell’account (non solo la condivisione dei post).
Per altro, può essere facilmente utilizzato sia da smartphone che da tablet (iOS e Android).



Anche in questo caso, come per Instarazzo, avrai a disposizione 3 giorni di prova gratuita.
Dopo di che, se fossi ancora interessato a questo bot Instagram, ti consiglio di attivare il piano Silver, che ti permetterà di utilizzare 3 account senza limiti ad un costo di 9,99€ al mese.

Instagram Pods per Hashtag Instagram

Per un attimo, potresti lasciar da parte l’idea delle app per hashtag Instagram, avvalendoti invece degli Instagram Pods, che sono l’ultima tendenza del momento.
Si tratta di una seria di gruppi che, unendo le forze degli utenti iscritti, permettono di far crescere il proprio profilo.
Il loro scopo è infatti quello di aumentare l’engagement ricevendo like e commenti reali senza dover ricorrere all’utilizzo dei bot.

In questo modo, potresti usufruire (almeno in via teorica) di un vero e proprio boost, che farebbe schizzare il tuo profilo Instagram in cima alle classifiche di gradimento o addirittura nella sezione Esplora.



Non ci sono però trucchi nel modo in cui questo obiettivo viene perseguito.
Una volta che un utente pubblicherà una foto nell’Instagram Pod, infatti, gli altri partecipanti dovranno mettere like al post.
E così accadrà ogni volta che verrà pubblicato un nuovo contenuto.
I gruppi di questo tipo possono essere sia pubblici che privati.
Nel secondo caso, però, per entrare a farne parte, dovrai essere invitato da qualcuno che è già membro.

Come trovare gli Instagram Pods

Sappi che esistono tre “corsie preferenziali” per trovare gli Instagram Pods più efficaci.
Per prima cosa, potresti iniziare con una semplice ricerca Google, che sarà già in grado di mostrarti alcuni risultati.



In alternativa, se conosci qualcuno che ne fa già parte, o uno degli amministratori, potresti contattarlo tramite DM e chiedere l’inserimento nel gruppo.

Infine, il metodo secondo me più semplice, è quello di utilizzare i gruppi Telegram per Instagram.
Questi, infatti, contengono centinaia di utenti, che saranno più che felici di applicare la regola dell’aiuto reciproco.

Per semplificarti un po’ la vita, al momento in cui scrivo, questi sono alcuni dei gruppi Telegram più interessanti in merito:



  • Dx5 InstaPro – link
  • GainSpace – link
  • Growth | C&L – link
  • BoostUP Cooments – link
  • iRound – link

Ti suggerisco di provarli tutti per visualizzarne poi i benefici nelle statistiche del tuo account Instagram.

Hashtag Instagram per like

Sei curioso di scoprire quali sono i migliori hashtag Instagram per like?
Fino a qualche tempo fa, per ottenere una buona copertura, bastava inserire soluzioni come #like4like o #like per far interagire gli utenti in modo sostanzioso.
Adesso, invece, questa condotta viene considerata in maniera negativa da Instagram, che potrebbe così decidere di sottoporre il tuo profilo ad un ban oppure a uno shadowban.

Per questo motivo, se vuoi ricevere molti mi piace e commenti, ti consiglio di utilizzare gli hashtag che trovi qui sotto, cercando comunque di mantenere una certa coerenza con quanto pubblichi.
Ecco quali sono:



#bestoftheday #fun #gang_family #golook #gramoftheday #ig_snapshots #ig_watchers #igdaily #igers #igersoftheday #implus_daily #insta_global #instadaily #instago #instagramhub #instamood #instatalent #jj #love #me #photooftheday #picoftheday #statigram #tbt #webstagram
Hashtag Instagram per follow

Allo stesso modo, se vuoi essere seguito da molti utenti, dovrai utilizzare hashtag Instagram per follow.
Come per la soluzione precedente, cerca di evitare hashtag sospetti, come #f4f o #followme.

In questo caso, attireresti solo l’attenzione dell’algoritmo IG, che potrebbe poi penalizzarti.
Vediamo invece quali sono gli hashtag per aumentare i follower reali più utilizzati oggi:

#amazing #art #awesome #baby #beach #beautiful #bestoftheday #black #blue #bored #clouds #colorful #cool #dog #family #fashion #flower #all_shots #friends #fun #funny #girl #girls #golook #gramoftheday#hot #green #hair #happy #igaddict #igdaily #igers #igersoftheday #instacool #instadaily #instadaily
Hashtag Instagram per foto

Sei un purista di Instagram e pubblichi solo foto scattate con cura estrema?
Bene, perché devi sapere che, in questo caso, è buona norma scegliere hashtag strettamente correlati alle tue pubblicazioni.
Solo così facendo, infatti, potrai trarre tutti i benefici dalla tecnica degli hashtag Instagram.



Ciò non toglie però che, utilizzando con moderazione alcuni degli hashtag per foto più usati, potresti raggiungere risultati migliori.
Vediamo quali sono:

#all_shots #art #beautiful #capture #color #composition #exposure #focus #instagood #moment #photo #photography #photooftheday #photos #pic #picoftheday #pics #picture #pictures #snapshot
Altri hashtag seguiti per Instagram

Se la tua situazione non rientrasse nei casi che ti ho mostrato fino a questo momento, niente paura.
Qualsiasi sia l’argomento della foto che vuoi pubblicare su Instagram, potresti utilizzare una delle applicazioni o uno dei servizi che ho inserito in questa guida.
Potrai così filtrare gli hashtag per categoria, in modo da trovare quelli più adatti ai tuoi scatti.

Ricordati sempre, però, di non utilizzarne più di una decina e che questi dovranno comunque riguardare da vicino l’oggetto, la tematica, la nicchia o l’argomento a cui hai associato l’immagine.
Solo in questa maniera potrai raggiungere nuovi fan.



TUTORIALS SU hashtag
Che cosa è hashtag e come funziona hashtag
Come usare hashtag
Che vuol dire hashtag
app per hashtag instagram
come mettere gli hashtag su instagram
TUTORIALS SU postare
Che cosa è postare e come funziona postare
Come usare postare
Come eliminare account instagram
app per hashtag instagram
come mettere gli hashtag su instagram
come fare repost instagram